Gentili Clienti,

il nostro servizio di assistenza tecnica ha rilevato che, da qualche settimana a questa parte, si stanno verificando delle intrusioni non autorizzate nei nostri dispositivi, atte a modificarne alcune impostazioni. Possiamo affermare con certezza che questi attacchi non rappresentano una reale minaccia in quanto sono casuali e lasciano i dispositivi illesi, ma non intendiamo comunque sottovalutare la portata del fenomeno.

Qui nel dettaglio i sintomi dell’intrusione:
I nomi dei canali video (che di default sono CAM1, CAM2, CAM3, etc…) vengono rinominati in “HACKED”. Questa scritta appare poi nel riquadro di ogni telecamera dove normalmente viene mostrato il nome del canale.
La luminosità dei canali viene regolata a 0, rendendo l’immagine completamente nera.
Il DVR smette di registrare, perché la priorita di registrazione viene impostata su Arrestata.
La connessione remota smette di funzionare, poiche l’indirizzo IP locale viene variato in modo random bloccando l’accesso del DVR a internet.

Se si presentano uno o piu dei sintomi sopra indicati si consigliano le seguenti procedure:
Riportare il dispositivo alle impostazioni di default. Utilizzare la funzione Factory Reset che trovate nelle impostazioni di sistema, menu principale.
Aggiornare il firmware del dispositivi. Gli aggiornamenti firmware sono sempre importanti e servono, oltre che ad implementare nuove funzioni, a migliorare la compatibilita del dispositivo con tutto cio che gli ruota attorno, aumentandone la sicurezza. E possibile scaricare le ultime versioni dal sito Dahua o Videotrend o in alternativa consultare il nostro ufficio tecnico scrivendo a: assistenza@fpmnet.it.
Cambiare la password di default. La maggior parte dei casi si e verificata su dispositivi nei quali le credenziali di default sono rimaste tali. E quindi necessario, al termine dell’installazione, cambiarle utilizzando delle password “forti”, composte quindi da un mix di maiuscole, minuscole, numeri e caratteri speciali.In ogni caso, sia che siano presenti o meno i sintomi dell’attacco, si raccomanda molto caldamente di effettuare l’aggiornamento del firmware e la modifica della password.

In ogni caso, sia che siano presenti o meno i sintomi dell’attacco, si raccomanda molto caldamente di effettuare l’aggiornamento del firmware e la modifica della password.

Stiamo lavorando ed elaborando con cura ogni segnalazione di intrusione pervenutaci, palese o sospetta.